Accesso agli atti

Breve descrizione del servizio: la legge 241/90 “Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi” prevede la partecipazione dei cittadini al procedimento amministrativo, nonché l’accesso ai documenti.

Il diritto di accesso si esercita mediante esame ed estrazione di copia dei documenti amministrativi, nei modi e con i limiti indicati dalla legge.

Target di riferimento: tutti i cittadini (italiani e stranieri)

Possono richiedere l’accesso ai documenti amministrativi tutti coloro che hanno un interesse diretto all’atto. Intendendo con interesse diretto tutti i casi in cui l’atto incide su una situazione personale, del richiedente, giuridicamente tutelata. La legge non ammette un controllo generalizzato sull’operato della pubblica amministrazione. Rimane comunque a carico dell’ufficio valutare caso per caso al fine di tutelare i diritti di terzi ed eventualmente tutelare i dati sensibili.

Come: il cittadino per accedere agli atti di un procedimento deve presentare apposita istanza all’Ufficio Protocollo del Comune o all’Ufficio che detiene l’atto, motivandone l’interesse. E’ possibile prendere visione e/o ottenere copia dell’atto sia in forma cartacea che elettronica là dove disponibile.

Modalità di richiesta: la richiesta può essere presentata direttamente all’Ufficio che detiene l’atto oppure all’Ufficio Protocollo del Comune, compilando in ogni sua parte il modello di richiesta, facendo particolare attenzione alla sezione in cui si esprimono le motivazioni della richiesta.

Documenti da presentare:

  • modello di richiesta compilato
  • documento di riconoscimento, ove richiesto

Tempi di rilascio: il termine massimo entro il quale la richiesta viene accolta o rifiutata è di 30 giorni, superato tale limite la richiesta si intende rifiutata.

Pubblicato: 13 Febbraio 2019Ultima modifica: 19 Marzo 2019