Imposta di soggiorno

COME SI APPLICA

L’imposta di soggiorno è un’imposta di carattere locale applicata a carico delle persone che pernottano nelle strutture ricettive del comune di Fidenza ed è stata istituita con deliberazione consiliare n. 78 del 20 dicembre 2019.

E’ calcolata per persona e numero di pernottamenti, in base alle caratteristiche della struttura ospitante, fino ad un massimo di 7 pernottamenti consecutivi in ciascun mese solare.

Il gettito proveniente dall’applicazione dell’imposta di soggiorno sarà destinato a finanziare interventi in materia di turismo nel territorio comunale.

CHI E’ SOGGETTO ALL’IMPOSTA

E’ soggetto all’imposta chi, non residente nel comune di Fidenza, pernotta nelle strutture ricettive presenti sul territorio comunale.

Per strutture ricettive si intendono, a titolo esemplificativo, alberghi, residenze turistico alberghiere, case e appartamenti vacanze, centri termali, strutture agrituristiche, Room & Breakfast, locande, Bed & Breakfast, villaggi turistici, campeggi.

LE ESENZIONI

Sono esenti dall’applicazione dell’imposta di soggiorno:

a) i minori, fino al compimento del 12° anno di età;

b) i soggetti che assistono degenti ricoverati presso strutture sanitarie del territorio comunale, fino ad un massimo di due assistenti per ogni paziente, previa presentazione di certificazione della struttura in cui il soggetto assistito è ricoverato;

c) i portatori di handicap non autosufficienti e il loro accompagnatore, previa presentazione di idonea documentazione sanitaria rilasciata dalle autorità competenti;

d) i soggetti che alloggiano in strutture ricettive a seguito di provvedimenti adottati da autorità pubbliche, per fronteggiare situazioni di carattere sociale nonché di emergenza conseguenti ad eventi calamitosi o di natura straordinaria o per finalità di soccorso umanitario;

e) gli autisti di pullman turistici .

QUANTO SI PAGA

Le tariffe dell’imposta di soggiorno per l’anno 2020 sono consultabili in questa pagina. Il pagamento viene effettuato direttamente al gestore della struttura ricettiva in cui è avvenuto il soggiorno; il gestore è tenuto a rilasciare quietanza di avvenuto pagamento al cliente e a riversare le somme riscosse al comune di Fidenza entro le seguenti scadenze:

16 luglio

16 gennaio

MODALITA’ DI PAGAMENTO :

  • con bonifico bancario su conto corrente cod IBAN :
    IT71K0760112700001046912711
  • con bollettino postale (che viene generato in automatico tramite il portale )
  • on- line tramite il sistema PAGO PA (che viene generato in automatico tramite il portale ).

Negli allegati è disponibile, per i gestori, il manuale operativo contenenti le istruzioni per la gestione telematica dell’imposta di soggiorno.

COMPETENZE DEI GESTORI

Le competenze e gli adempimenti a carico dei gestori delle strutture ricettive, comprese le modalità di riversamento al Comune delle imposte riscosse, sono disciplinati all’art. 6 del regolamento, consultabile in questa pagina e sul portale indicato di seguito

COLLEGAMENTO AL PORTALE DI GESTIONE IMPOSTA DI SOGGIORNO
http://riscweb.icatributi.it/fidenza/

Pubblicato: 07 Gennaio 2020Ultima modifica: 06 Marzo 2020