La dodicesima notte, o quel che volete

Venerdì 24 maggio 2024, ore 21:00
Teatro Magnani, Fidenza

La dodicesima notte, o quel che volete
di William Shakespeare

Con gli studenti e le studentesse del Paciolo-D’Annunzio
Diego Arcari, Lara Cavozzi, Bianca Del Nevo, Yasmin Elbiti, Nada Ettizoui, Angelica Falanga, Matilde Frigeri, Riccardo Mattei, Sofia Migliorini, Tommaso Muli, Victoria Nunez Grimaldi, Viola Quassi, Rosa Rastelli, Birjot Rehal Singh, Novella Strinati, Eusapia Tiano, Sabrina Tuberti, Giuseppe Verroca, Riccardo Verroca.
Prof. Referente Riccardo Cavalli
A cura di 9c Teatro APS
Organizzazione I.I.S.S. Paciolo-D’Annunzio

La vicenda si svolge in Illiria, un’antica regione geografica oggi identificabile con le coste della penisola balcanica. Viola, una giovane donna, naufraga (perdendo il suo fratello gemello Sebastiano) nelle terre del Duca Orsino, innamorato della contessa Olivia, che di lui non vuol saperne, per il lutto che porta per il fratello morto. Viola, travestendosi da uomo e con un falso nome, Cesario, entra a servizio del Duca Orsino, e subito si innamora di lui; ma lui la usa come tramite per convincere Olivia a cedere ai suoi corteggiamenti. Come spesso accade, Olivia si innamora del mediatore, anziché del mandante: disgraziatamente si innamora di Viola, alias Cesario, la quale si ritrova al centro di un folle turbinio di sentimenti intrecciati e di illusioni d’amore, complicate ancor di più dal riapparire sulla scena del gemello di Viola, identico a lei in tutto e per tutto, Sebastiano che è sopravvissuto miracolosamente al naufragio.

Da qui, una lunga serie di esilaranti equivoci, scambi di persona, innamoramenti e disamoramenti istantanei, in una commedia fra le più sofisticate e scoppiettanti di Shakespeare, arricchita da una meravigliosa cerchia di personaggi della corte di Olivia, uniti dalla passione per il vino, che passano tutto il loro tempo a divertirsi alle spalle del severo maggiordomo Malvolio, anche lui innamorato di Olivia.

“Tant d’interprétation, dissipent la vérité et la rompent.”

“Tante interpretazioni svuotano la verità e la distruggono”

Michel de Montaigne

 

Ingresso libero

Pubblicato: 15 Maggio 2024Ultima modifica: 17 Maggio 2024