Cosa è una autocertificazione? In quali casi è valida una autocertificazione? Come posso compilare una autocertificazione?

Risposta

https://www.anagrafenazionale.interno.it/servizi-al-cittadino/
I servizi di Anagrafe online sono a tua disposizione in qualunque momento e ovunque ti trovi.

Accedi con la tua Spid, online e in autonomia.

Hai sempre un filo diretto con il tuo comune, senza passare allo sportello.

Con l’entrata in vigore del Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa diventano più snelli e facili i rapporti tra i cittadini e le pubbliche Amministrazioni.

Fra le semplificazioni il cittadino può usufruire delle autocertificazioni.

L’autocertificazione consiste nella facoltà riconosciuta ai cittadini di presentare, in sostituzione delle tradizionali certificazioni richieste, propri stati e requisiti personali, mediante apposite dichiarazioni sottoscritte (firmate) dall’interessato.

La firma non deve essere più autenticata.

L’autocertificazione sostituisce i certificati senza che ci sia necessità di presentare successivamente il certificato vero e proprio.

La pubblica amministrazione ha l’obbligo di accettarle, riservandosi la possibilità di controllo e verifica in caso di sussistenza di ragionevoli dubbi sulla veridicità del loro contenuto.

Le Pubbliche Amministrazioni e i gestori di servizi pubblici non possono più chiedere certificazioni che riguardano stati, qualità personali, fatti sia dell’interessato che di altri soggetti di cui egli sia a conoscenza.

Le autocertificazioni non possono essere utilizzate solo per i certificati medici, sanitari, veterinari, di origine e di conformità Ce, di marchi o brevetti.

Inoltre, i Tribunali NON sono obbligati ad accettare le autocertificazioni.

Pubblicato: 09 Aprile 2024Ultima modifica: 16 Aprile 2024