ZANZARA TIGRE: GRATIS LE PASTIGLIE LARVICIDE PER COMBATTERLE

Possono essere ritirate da domani alla Reception del Comune

 

Fidenza, 26 maggio 2016 – Riprende la lotta alla zanzara tigre e, per essere il più possibile efficace, deve poter contare sia sulle azioni messe in campo dagli uffici comunali, che sulla fondamentale collaborazione di tutti i cittadini; per questo motivo il Comune di Fidenza mette a disposizione gratuitamente ai fidentini le pastiglie larvicide.

 

I cittadini possono ritirare le confezioni gratuite di pastiglie larvicide alla Reception del palazzo municipale (dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 18.00, il sabato dalle ore 8.00 alle ore 13.00) a partire da venerdì 27 maggio. Per ricevere il prodotto è sufficiente presentarsi allo sportello muniti di un documento di identità: sarà fornita una confezione di prodotto per ogni cortile privato. Il trattamento consiste nel posizionare una pastiglia all’interno di ogni pozzetto di raccolta delle acque piovane. Il trattamento va ripetuto ogni 15 giorni.

 

Il Comune di Fidenza, in ottemperanza a quanto prescritto nel “Piano Regionale per la lotta alla zanzara tigre e la prevenzione obbligatoria della Chikungunya”, inizierà nei prossimi giorni i trattamenti larvicidi con pastiglie in tutte le caditoie pubbliche sul territorio comunale. Il servizio è stato affidato alla ditta Bio.Vet di Fiorenzuola d’Arda.

 

In collaborazione con l’Azienda Usl di Parma prosegue il posizionamento e la raccolta delle ovitrappole per effettuare il monitoraggio dell’infestazione.

 

E’ importante, per tutelare la salute di tutti, seguire alcune semplici regole per limitare la presenza delle zanzare: eliminare dai giardini e dai balconi tutti i contenitori di acqua stagnante; nei ristagni di acqua che non possono essere svuotati (come i tombini condominiali) gettare ogni due settimane le pastiglie larvicide; tenere ben rasata l’erba dei giardini ed eliminare le sterpaglie; verificare che le grondaie siano pulite e non ostruite; coprire le cisterne e tutti i contenitori dove si raccoglie l’acqua piovana con coperchi ermetici, teli o zanzariere ben tese; tenere pulite fontane e vasche ornamentali, eventualmente introducendo pesci rossi che sono predatori delle larve di zanzara tigre.

Sono infatti sufficienti pochi millimetri di acqua per consentire alla zanzara tigre di deporre le uova e poi permettere lo sviluppo e lo schiudersi delle larve.

 

In aree ove siano programmate feste all’aperto in ore serali, sarà necessario effettuare interventi straodinari adulticidi: i privati dovranno provvedere all’esecuzione dei trattamenti. La disinfestazione adulticida ad opera dei privati può essere eseguita seguendo le indicazioni fornite dall’Ausl, rivolgendosi a ditte specializzate nel settore. Si ricorda che per i trattamenti adulticidi occorre attenersi alle nuove disposizioni del Regolamento di Polizia Urbana e comunicare, attraverso l’apposito modulo, gli interventi ad Ausl e Comune.

 

Regione e Azienda Usl invitano, inoltre, i cittadini a proteggersi dalle punture della zanzara Culex (la specie nostrana che punge di sera) perché può essere portatrice del virus West Nile.

Per ogni ulteriore informazione è possibile consultare il sito della Regione Emilia Romagna: clicca qui

Pubblicato: 26 Maggio 2016