ZANZARA TIGRE: COME ELIMINARLE LAVORANDO BENE INSIEME. TRATTAMENTI ADULTICIDI CONSENTITI DAL 15 LUGLIO AL 15 SETTEMBRE

Previsti in caso di infestazioni particolarmente intense e documentate

A ruba le pastiglie larvicide gratuite. Pronta la nuova fornitura

 

Fidenza, 9 giugno 2017 – Nuove disposizioni per i trattamenti adulticidi contro la zanzara tigre per i privati. Il Servizio Sanitario Regionale Emilia-Romagna dell’Azienda Usl di Parma – Distretto di Fidenza ha infatti limitato la possibilità di effettuare i trattamenti al solo periodo dal 15 luglio al 15 settembre, dalle ore 18.00 alle ore 8.00.

Intanto prosegue la fornitura gratuita di pastiglie larvicide ai cittadini, che quest’anno hanno risposto numerosissimi all’invito: un segnale positivo che denota come i fidentini abbiano compreso che la lotta alla zanzara tigre è efficace solo con la collaborazione di tutti.

 

I cittadini possono ritirare le confezioni gratuite di pastiglie larvicide alla Reception del palazzo municipale (dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 18.00, il sabato dalle ore 8.00 alle ore 13.00). Per ricevere il prodotto è sufficiente presentarsi allo sportello muniti di un documento di identità: sarà fornita una confezione di prodotto per ogni cortile privato. Il trattamento consiste nel posizionare una pastiglia all’interno di ogni pozzetto di raccolta delle acque piovane. Il trattamento va ripetuto ogni 15 giorni.

Secondo le Linee Guida della Regione Emilia-Romagna, infatti, la lotta alla zanzara tigre deve avvenire principalmente attraverso i trattamenti larvicidi con la distribuzione di prodotti solidi o liquidi nebulizzati nelle caditoie stradali e altri potenziali focolai larvali, insieme all’attività di educazione e coinvolgimento attivo dei cittadini nella gestione delle aree private.

Il trattamento adulticida deve essere considerato eccezionale e limitato a siti sensibili, quali scuole, ospedali, strutture protette per anziani oppure consentito solo in caso di infestazioni particolarmente intense o in caso di situazioni di emergenza sanitaria.

Poiché i trattamenti adulticidi presentano rischi per la salute e per l’ambiente, l’orientamento della Regione, condiviso da Ausl, è di limitarne al massimo l’impiego, escludendo trattamenti preventivi in quanto totalmente inefficaci. Per questo motivo il Servizio Sanitario Regionale Emilia-Romagna dell’Azienda Usl di Parma – Distretto di Fidenza con nota n. 18517 del 27 maggio 2017 ha ribadito che il trattamento adulticida è da considerarsi eccezionale, utilizzabile solo in caso di infestazioni particolarmente intense, di cui sia specificatamente relazionato.

 

Considerati i risultati del monitoraggio con ovitrappole, condotto in questi anni a livello regionale, è previsto l’utilizzo di trattamenti adulticidi esclusivamente nel periodo dal 15 luglio al 15 settembre, previa dichiarazione del proprietario in merito alle condizioni d’infestazione, che sarà oggetto di valutazione/parere e di eventuale sopralluogo, nel periodo indicato, da parte del Servizio di Igiene e Sanità Pubblica dell’Azienda Usl competente per territorio. I trattamenti possono essere effettuati nella fascia oraria dalle 18.00 alle 8.00.

 

Prima di procedere all’esecuzione degli interventi adulticidi, occorrerà valutare le effettive condizioni di infestazione, che dovranno essere esplicitate in una dichiarazione del proprietario.

 

Il proprietario dovrà altresì produrre ulteriore dichiarazione in merito all’aver effettuato i trattamenti larvicidi necessari e di aver messo in atto comportamenti adeguati per limitare il proliferare del vettore.

Tale dichiarazione dovrà essere allegata alla Comunicazione Interventi che la ditta dovrà comunque inviare al Comune di Fidenza e Azienda Usl.

 

Pubblicato: 09 Giugno 2017