Un Pnrr da record e la protezione sociale protagonisti dell’assestamento di Bilancio

Nella gestione dei conti pubblici uno dei passaggi chiave si chiama assestamento di bilancio. A dispetto del nome molto tecnico è in realtà uno strumento semplice, che permette a metà anno di aggiornare il bilancio del Comune fotografando le entrate e le uscite che si sono aggiunte in corso d’opera.

L’assestamento 2022 è stato promosso dal Consiglio comunale mercoledì scorso e ringrazio i consiglieri di maggioranza che hanno espresso il loro voto favorevole, cogliendo bene i due pilastri di questa manovra – spiega il Sindaco Andrea Massari –. Il primo: il Comune di Fidenza è lanciato come un treno nella sfida del Pnrr e continua a conquistare fondi che significano nuove opere e nuovi servizi a costo zero per i fidentini. Il secondo: ha funzionato l’ombrello straordinario che abbiamo aperto per proteggere la parte più esposta della Comunità alle difficoltà della crisi sociale ed economica portate dalla pandemia”.

DAL PNRR UN RECORD: 32 MILIONI, 1.200 EURO PER OGNI FIDENTINO

Il Pnrr garantirà il futuro di Fidenza e la sua innovazione. Sono oltre 32 milioni di euro le risorse già ottenute dal Comune, grazie ai progetti efficaci che ha presentato nei vari bandi.
Significa che per ogni fidentino l’Europa ha fino a qui investito 1.200 euro. Tra le nuove entrate che sono state inserite nell’assestamento ci sono l’ampliamento della scuola Collodi (420.000 euro), la riqualificazione del Teatro Magnani che così diventerà a prova di spreco energetico (132.000 euro), 1.3 milioni di euro per la ristrutturazione di immobili (nel distretto di Fidenza, Sud Est e Valli Taro e Ceno) a favore di persone in condizioni di marginalità e del progetto percorsi di autonomia per disabili.

LA PROTEZIONE SOCIALE DELLE PERSONE

In campo sociale, è pari a circa 1.6 milioni di euro il pacchetto di entrate inserite nel bilancio – ecco a cosa serve un assestamento –. Facciamo alcuni esempi: i soldi in arrivo serviranno per l’inclusione delle persone con disabilità (10.703 euro), per il sostegno alle famiglie che sono in lista d’attesa per il contributo affitto ma che intanto, subito, vengono aiutate nelle spese che riguardano la casa (90.000 euro in arrivo da Fondazione Cariparma), per garantire i livelli essenziali delle prestazioni sociali. Ci sono ben 840.000 euro di fondi europei Pnrr destinati a lanciare in modo innovativo progetti di autonomia per i cittadini disabili del distretto

L’OMBRELLO CONTRO IL COVID

E’ pari a mezzo milione d’euro il volume di interventi messi in campo dal Comune per l’azione anticovid, che ha significato investire sul diritto alla scuola, sulle sanificazioni degli immobili comunali utilizzati ogni giorno da centinaia di fidentini, sul lavoro straordinario della Polizia locale e sulla sicurezza dei lavoratori comunali che garantiscono il funzionamento dei servizi pubblici.

E visto che si è parlato di scuola, l’assestamento fotografa altri 176.500 euro investiti sull’estensione del servizio mensa, sul potenziamento dei servizi educativi (asili nido), sul diritto allo studio degli studenti disabili e sulla grande tensostruttura alla scuola Zani per la didattica (sicura) all’aperto.

DI VITTORIO, 271 ALLOGGI NEL PERIMETRO PUBBLICO

Il Comune di Fidenza conferma la presenza delle risorse necessarie per acquisire al patrimonio pubblico i 271 alloggi della proprietà indivisa della cooperativa Di Vittorio, garantendo creditori e inquilini. Operazione che ha molti aspetti amministrativi e burocratici complessi ma che, ugualmente, grazie alla solidità del bilancio comunale e alla redditività di quel patrimonio, potrebbe diventare un’occasione di crescita per la Comunità, mantenendo nel perimetro pubblico gli alloggi. Proprio come richiesto più volte dagli inquilini.

ANCORA PIU’ INVESTIMENTI SULLA SICUREZZA STRADALE

Il bilancio è stato aggiornato con l’inserimento di 1.5 milioni di euro derivanti dalle sanzioni per violazione del codice della strada. Due sono i punti fondamentali di un tema importante, sul quale è facile uscire dal seminato: il celebre autovelox di via Davighi sta rilevando una velocità media di 60 km/h ma con picchi di più di 100 km/h, a dimostrazione del fatto che quel tratto di strada era un tratto critico. Il secondo punto è che i soldi delle sanzioni per il 56% non vengono spesi a casaccio ma per la sicurezza stradale (segnaletica, illuminazione, maggiori controlli, l’ampliamento delle rete delle ciclabili). L’altro 43% dove va, invece? Nel fondo che protegge la salute del bilancio del Comune. Pensate, questo fondo era di soli 487.000 euro nel 2013, oggi è pari a oltre 11.3 milioni.

FIDENZA PER LA PRIMA VOLTA NEL FESTIVAL VERDI

Per la prima volta nella sua storia, Fidenza farà parte del Festival Verdi di Parma. Ovvero uno degli eventi più importanti della grande produzione lirica nazionale e internazionale. Al Magnani andrà in scena “Il Trovatore” (24 settembre e 2-8-13 ottobre, prove aperte il 22 settembre, prequel al ridotto del Teatro il 18 settembre) e la città vuole farsi trovare pronta: in assestamento sono stati inseriti 115 mila euro per una significativa promozione di Fidenza e degli spazi della cultura.

Pubblicato: 05 Agosto 2022