UN NUOVO PIANO SOSTA A FAVORE DEI RESIDENTI E DELLE ATTIVITA’ DEL CENTRO

Da lunedì nuove fasce orarie di pagamento sulle righe blu

 

Fidenza, 29 aprile 2016 – Da lunedì al via un nuovo piano sosta sulle righe blu a favore del centro città, delle sue attività e dei residenti. In linea con gli obiettivi strategici di qualità urbana, mobilità sostenibile, regolamentazione della sosta e azioni a favore delle attività del centro storico, l’Amministrazione comunale ha varato un nuovo piano che regolamenta la sosta a pagamento sulle righe blu.

Restano invariati: le tariffe, tra le più basse in provincia e la mezz’ora di sosta gratuita con disco orario. Cambiano le fasce orarie a pagamento: da lunedì 2 maggio la sosta sulle righe blu sarà a pagamento dalle 8.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 19.30 nei soli giorni feriali.

Abbiamo modificato le fasce orarie per aumentare, in un arco temporale più esteso, la rotazione dei veicoli nelle righe blu a servizio dell’area centrale, conservando comunque una fase intermedia a sosta libera. Questo nell’ottica di favorire una rotazione dei veicoli a vantaggio dei residenti e delle attività del centro”, spiega l’assessore alla Mobilità, Davide Malvisi, che poi sottolinea come “questa riorganizzazione è possibile grazie agli interventi strutturali che hanno già reso la dotazione di spazi urbani adibiti a parcheggio più ampia del passato. L’intervento più importante è rappresentato dall’ampliamento e parziale copertura del parcheggio di via Marconi, con una dotazione complessiva oggi di 635 posti auto. È parte di questo piano anche l’istituzione, avvenuta nel 2015, dei trenta minuti a disco orario nei parcheggi a pagamento”.

Si tratta di un’azione portata dagli assessori Bonatti e Malvisi al confronto con le associazioni di categoria del commercio e delle attività produttive e con il Tavolo di coordinamento del Centro Commerciale Naturale.

Il nuovo piano si è reso necessario per regolamentare ulteriormente la sosta. Le fasce orarie attuali, con un intervallo così lungo di sosta gratuita, hanno congestionato il parcheggio nella pausa pranzo e al primo mattino. A questo si sono aggiunti i soliti ‘furbetti’ che, approfittando della mezz’ora gratuita, imbrogliano con il disco orario. Il nuovo piano mira a risolvere questi problemi”, spiega Malvisi, ponendo l’accento sul fatto che “il nuovo piano non è mirato a fare cassa; lo dimostra il mantenimento della mezz’ora di sosta gratuita, che si traduce per il Comune in 100mila euro di mancati incassi. Se il nuovo piano porterà maggiori introiti, questi saranno destinati ad azioni di miglioramento della viabilità e dei servizi a favore dell’area centrale della città”.

Pubblicato: 29 Aprile 2016