UN ADDETTO SOSTA INCASTRATO E QUATTRO BUONE NOTIZIE PER LA TRASPARENZA E LA SICUREZZA

Il commento dell’Amministrazione comunale di Fidenza alla notizia dell’operatore pizzicato per aver sottratto 45.000 euro dai parchimetri. Un caso emerso grazie alla qualità del sistema di controlli. Tutti i soldi risarciti

 

 

Giustizia è stata fatta e siamo i primi ad esserne lieti, pur comprendendo il dramma umano della persona condannata e le ragioni che lo portarono a sottrarre soldi pagati dai cittadini per sostenere il vizio del gioco.

Casomai questa è un’ulteriore prova che abbiamo imboccato la giusta strada nello spingere come stiamo facendo contro le ludopatie, anche utilizzando la leva fiscale.

Ciò detto, crediamo che ci siano quattro messaggi positivi per tutti i cittadini:

 

  1. l’attività illecita di questa persona è venuta a galla grazie alla qualità del nostro sistema di controlli, condotto dagli uffici comunali di concerto con la Società San Donnino Multiservizi (fino a quando questa è stata incaricata della gestione della sosta. Dal 1 gennaio 2016, infatti, la gestione è completamente in capo al Comune). Infatti, diverse volte l’anno tutti i tagliandi della sosta vengono conteggiati e verificati in doppia lettura. Proprio questo meccanismo ha fatto emergere l’attività illecita e ha fatto scattare la denuncia.

  2. Tutti i soldi sottratti dall’ex operatore sono stati risarciti al Comune dalla Società San Donnino Multiservizi, la quale, secondo un accordo intervenuto, recupera la somma dalla persona coinvolta, in questo sostenuta dalla sua rete familiare.

  3. L’operatore è stato licenziato dalla Società San Donnino Multiservizi.

  4. Tre elementi cui ne aggiungiamo uno preziosissimo: grazie all’evoluzione tecnica della gestione della sosta, anche solo il tentativo di tentare una truffa viene azzerato, perché avremo entro ottobre il controllo digitale della sosta coi nuovi parcometri (che richiederanno l’immissione della targa sul tastierino). E all’inizio del 2017 arriverà un’app dedicata che renderà in ogni momento tutto tracciabile e centralizzato.

 

Quindi, non solo a Fidenza abbiamo la sosta più economica di questa e altre province e una misura straordinaria come la gratuità per i primi 30 minuti, ma siamo in grado di offrire una sicurezza e una trasparenza importantissime per tutti i fidentini.

Pubblicato: 30 Settembre 2016