SOPRALLUOGO SINDACO MASSARI E ASSESSORE MALVISI SULLE ZONE COLPITE DAL BLACKOUT. “IL COMUNE CHIEDERA’ AD ENEL DI INDENNIZZARE I CITTADINI RIMASTI AL FREDDO E AL BUIO”

“Un sopralluogo in alcune delle zone più colpite dal black out di Fidenza, nella fascia collinare e nelle frazioni, per portare sostegno alla popolazione e agli agricoltori che da più 36 ore sono senza energia elettrica e segnalare che il Comune ha messo a disposizione l’ospitalità gratuita in albergo per chi ne avesse bisogno. Tutto il Comune sta dando il massimo, solo nelle ultime 24 ore abbiamo gestito oltre 150 segnalazioni sui vari numeri messi a disposizione”.

Così il sindaco Andrea Massari commenta l’incontro di oggi pomeriggio, nel corso del quale, insieme all’assessore Davide Malvisi, ha spiegato ai cittadini “che stiamo mettendo fretta all’Enel con tutti gli strumenti che abbiamo, offrendo ogni forma di supporto. Ho parlato con il Prefetto anche nel primo pomeriggio, chiedendogli di aiutarci a spingere Enel a chiudere quanto prima questa emergenza. Emergenza dovuta ad una nevicata consistente e concentrata nel tempo ma di portata non epocale. Eppure la rete elettrica è stata messa a ferro e fuoco un po’ ovunque in Emilia”.

Massari annuncia, inoltre, che “il Comune di Fidenza sarà al fianco dei cittadini che agiranno per ottenere un indennizzo dall’Enel per i disagi subiti e segnaleremo direttamente al gestore l’opportunità di procedere in tal senso. A Fidenza abbiamo ancora più di 200 casi scollegati dalla rete elettrica”.

Nel sopralluogo, il Sindaco si è recato a Pieve Cusignano, Costa Ferrari, Cogolonchio, Santa Margherita.

Le zone che anche stanotte saranno senza energia elettrica sono: una piccola parte di Fornio alta, una parte di Castione/Rimale, quasi tutta l’area di Pieve Cusignano, gran parte di Santa Margherita, una parte di Costa Ferrari e di Cogolonchio. Le principali segnalazioni sono giunte dai cittadini di Castione e Rimale, Villa Chiara, San Faustino, Bastelli, Santa Margherita, Monte Manulo e San Michele Campagna.

Sul fronte più generale del piano neve, l’assessore Malvisi segnala che “nel pomeriggio di oggi gli operai del Comune e delle ditte incaricate hanno lavorato soprattutto sulla messa in sicurezza delle alberature che, gravate dal peso della neve, sono cadute o dalle quali si sono staccati grossi rami. Come avevamo già annunciato stamane nel primo bollettino delle 12.30, confermo che in previsione di una probabile gelata notturna è stata definita l’uscita, a partire dalle ore 20, di tutti mezzi spargisale a disposizione, che interverranno sia sulle sedi stradali che sui principali percorsi ciclopedonali”.

Pubblicato: 07 Febbraio 2015