Realizzazione nuova Piazza Gramsci, al via gli interventi sui sottoservizi

Realizzazione nuova piazza Gramsci, al via gli interventi sui sottoservizi.

Al via la prima fase dei lavori relativa alla realizzazione della nuova piazza Gramsci che sostituirà l’assetto attuale con svincolo in rotatoria realizzato con elementi provvisori nell’estate del 2008 all’intersezione di via XXIV Maggio con via Trieste, via Marzabotto, via Caduti di Cefalonia e via IV Novembre (nota ai fidentini come “incrocio del bivio” della via Emilia).
La prima fase di intervento riguarderà la razionalizzazione dei sottoservizi acquedotto, gasdotto e fognatura e sarà realizzata dalle società di servizi emiliAmbiente SpA e San Donnino Multiservizi Srl con un investimento complessivo di circa 90 mila euro.
Gli interventi sulle reti ne prevedono una razionalizzazione nei percorsi e un ammodernamento dei materiali coerente col nuovo assetto che l’area avrà con la costruzione della nuova piazza Gramsci.
I lavori si avvieranno lunedì 1 settembre, salvo condizioni meteorologiche avverse, e si svilupperanno nelle tre settimane successive garantendo però l’esecuzione degli attraversamenti stradali su via Caduti di Cefalonia, via XXIV Maggio, via Trieste, via Marzabotto e via IV Novembre prima dell’apertura delle scuole il 15 settembre.
Per fasi si renderà necessaria la chiusura temporanea di alcune delle suddette vie ed in particolare: via Caduti di Cefalonia per 4 giorni, via Marzabotto nella fase immediatamente successiva per 5 giorni, via Trieste per 3 giorni e via De Amicis in uscita dal mercato per 4 giorni, garantendo comunque l’uscita dei mezzi del mercato al termine dello stesso. Sulle altre strade si opererà con restringimenti, ma garantendo il transito veicolare. Le società di servizi collocheranno già lunedì idonea segnaletica per i percorsi alternativi in concomitanza della prevista chiusura.

Pubblicato: 02 Settembre 2014