RAGAZZINI SUL TETTO DEI TERRAGLI. IL SINDACO: “INDIVIDUATI RAPIDAMENTE ED E’ UN RISULTATO. ORA TOLLERANZA ZERO CONTRO GLI ALTRI INCIVILI”

Prima di tutto desidero ringraziare gli uffici del Comune, gli agenti della Polizia Municipale e la Polfer per aver chiuso in maniera rapidissima il caso dei ragazzini sul tetto dei Terragli.

Tutti identificati. Serrature dei garage e dei portoni sostituite. La macchina della Sicurezza ha girato per il verso giusto, grazie anche alla collaborazione dei cittadini. Resta solo lo stupore per l’idiozia – altro termine non mi viene – con cui un ragazzo può sentirsi di rischiare la vita (nel peggiore dei casi) o di beccarsi una denuncia (nel migliore dei casi). Se questi giovani hanno così tanto tempo da perdere, sarei lieto di poterli incontrare con le loro famiglie e spiegargli che il volontariato di Fidenza ha tanto bisogno di gente che si dia da fare.

 

Il punto della questione è sul luogo in cui avvengono queste scene. Un luogo sul quale c’è molta propaganda da separare rispetto alla verità. Per spiegarla a chi non conosce il posto, dico che ci sono due Terragli.

Una parte pubblica, collaudata, funzionante e ricca di uffici. E da quando siamo arrivati, grazie alle segnalazioni dei residenti, abbiamo risolto una situazione di incuria e disagio che si trascinava da tempo.

 

Poi c’è una parte privata che è vuota, perché non è ultimata.

La società lottizzante Procity srl non ha mai finito i lavori di sua proprietà né ha messo in condizione il Comune di poter prendersi in carico le aree esterne.

 

E qui, su questa parte privata, abbiamo fatto esattamente quanto promesso pubblicamente: il Comune è pronto per acquisire le aree esterne al fabbricato (marciapiede anteriore e parcheggio posteriore) e attende la risposta di Procity Srl, che incontreremo nuovamente lunedì 14 settembre alle ore 12. Non è un dato di poco conto, perché proprio nel parcheggio si concentravano gran parte delle azioni stupide e volgari commesse da un gruppo di ragazzini, raccontate dalla Gazzetta ad inizio anno.

Tra la data indicata dal Comune di fine marzo 2015 per chiudere la partita ed oggi è successo che la società ha sviluppato alcune trattative che potrebbero portare alla cessione del fabbricato per la sua ultimazione ad altra Impresa.

 

Su quella zona è stato fatto un sacco di lavoro: i graffiti e le schifezze disegnati all’esterno sono stati rimossi (come comprovano le foto scattate) e la cosa non costa due soldi, sono stati montati cancelli che chiudono il passaggino angusto che collega l’intero complesso dei nuovi Terragli. Cambiate anche le grondaie rotte dai vandali.

Leggo oggi di una signora che certifica senza dubbi la presenza di rave party e spaccio di droga e di tante segnalazioni che ha fatto ai Carabinieri e alla Municipale, mettendo in evidenza come nessuna di queste Istituzioni abbia fatto il suo dovere.

 

Ho chiesto chiarimenti ai Vigili e i numeri parlano di un altro film: da gennaio ad oggi, sono stati eseguiti esattamente 200 controlli nella parte vuota dei Terragli. Controlli molto spesso congiunti tra Vigili, Carabinieri e Polfer. Che ringrazio tutti.

Sono stati 25 i ragazzini identificati e allontanati ma senza arresti perché nessuno è stato trovato a fare quello che dice la signora. Devo concludere che dei Pubblici ufficiali non mi hanno certificato il vero o che forse si sono scritte cose un po’ troppo grosse?

Allora, prima che monti il facile ritornello sul degrado, stiamo tutti sul pezzo: il nostro compito è quello di fare sempre meglio e per questo continua e continuerà il deterrente delle forze dell’ordine su quella porzione d’edificio ed anche sulle aree collaudate già utilizzate da tutti dove, anche lì, non sono mancati episodi vandalici.

Dico di più: ai nostri Vigili chiederò di intensificare ulteriormente la loro sorveglianza e ogni azione repressiva necessaria. Gli incivili e gli stupidi ci sono, non lo nascondiamo, ma adesso si passa alla fase della tolleranza zero. Se riusciremo ad avere da Procity Srl le aree in questione faremo un altro bel passo avanti, chiudendo una situazione che va avanti da anni.

 

Non posso accettare che su una parte di città su cui abbiamo investito e stiamo investendo risorse importanti per nuovi parcheggi, riqualificazione edificio viaggiatori, tunnel pedonale, nuova piazza Repubblica, pochi possano rovinare un risultato a servizio di tutta la Comunità e luoghi in cui operano gran parte dei soggetti pubblici presenti a Fidenza, oltre ad attività private di tipo commerciale e direzionale.

Nel frattempo, la porta del Sindaco è sempre aperta e chiunque voglia dare un contributo serio o mandare una segnalazione può scrivermi a sindaco@comune.fidenza.pr.it.

Pubblicato: 11 Settembre 2015