RACCOLTA INDIFFERENZIATA, SI CAMBIA PER MIGLIORARE

“Quando partì il porta a porta nel 2001 e poi si estese a tutta la città e alle frazioni, eravamo poco sopra al 20% di raccolta differenziata e molti Comuni ci guardavano come fossimo marziani. Oggi, dopo 14 anni, lo straordinario appoggio dei fidentini ha portato la città a raggiungere livelli da record superando il 74%. Siamo noi la città che più di tutte in Provincia e in Regione ha fatto scuola sulla raccolta differenziata e il nuovo, grandissimo, obiettivo che possiamo raggiungere è quello di arrivare all’80% di differenziata entro il 2019. Significa fare bene all’ambiente producendo meno rifiuti (oggi siamo sotto la soglia già notevole dei 114 kg/anno di rifiuti indifferenziati procapite). Significa fare spendere meno i cittadini: meno rifiuti indifferenziati permettono di tenere sotto controllo un fattore costoso dell’appalto di gestione dei rifiuti, che è proprio lo smaltimento degli indifferenziati. Possiamo riuscirci innovando ancora una volta, inserendo novità sul servizio consolidato come quelle che partiranno il 4 maggio prossimo”.

 

Così il Sindaco di Fidenza, Andrea Massari, ha presentato il nuovo programma di raccolta differenziata, insieme a Giancarlo Castellani (assessore all’Ambiente) e a Andrea Garofalo (Direttore San Donnino Multiservizi Srl).

 

Ecco le novità del servizio 2015, già anticipate e descritte a tutti i fidentini nel calendario della raccolta e nel manuale del riciclo consegnati a tutte le utenze a mezzo posta tra dicembre e e gennaio.

 

Indifferenziata, si cambia per migliorare

Il rifiuto indifferenziato (sacchetto di colore grigio) dal 4 maggio sarà raccolto una volta a settimana (prima erano due).

“Una scelta precisa attraverso la quale chiediamo ai cittadini di prestare particolare attenzione a tutti quei rifiuti ulteriormente selezionabili e differenziabili – commenta Castellani –. Ci sono tante risorse che finiscono nell’indifferenziato di casa e che, invece, possono benissimo e senza fatica essere recuperate, con qualche piccola informazione in più. Questa è la novità più rilevante, che porta a Fidenza un metodo già utilizzato altrove e attraverso la quale ci attendiamo buoni risultati”.

 

C’è il rischio del rischio puzza da accumulo rifiuti? Assolutamente no.

Per chi ha bisogno, pronta la svuotatura extra e gratuita

“Diversi cittadini, leggendo il manuale del riciclo, ci hanno scritto per chiedere se il ritiro unico settimanale provocherà cattivi odori in casa, dovuti all’accumulo dei rifiuti – prosegue Castellani –. Non sarà così, perché a Fidenza chi avrà bisogno di una svuotatura aggiuntiva (e gratuita) dell’indifferenziato due volte a settimana potrà richiedere l’intervento chiamando il numero 0524 881.170 o scrivendo alla mail iofaccioladifferenza@sandonnino.it, dove troverà un incaricato di San Donnino, a disposizione per proporre la soluzione migliore. Faccio un esempio: il rifiuto indifferenziato più delicato sono i pannolini. Chi ha bimbi o anziani in famiglia che utilizzano questo prodotto, non deve temere nulla. In generale, tolti i casi specifici, ciò che va nell’indifferenziato non puzza perché i materiali che possono provocare olezzo sono differenziabili e quindi restano nello stesso circuito di raccolta esistente. Il ritiro a cadenza settimanale dell’indifferenziato non avrà particolari effetti su chi usa i bidoni carrellati. In centro storico, invece, dove si impiega in modo più diffuso il sacchetto, il Comune e San Donnino Multiservizi porranno massima attenzione nel seguire la gestione delle novità previste”.

 

Vetro, plastica, lattine: aumenta la raccolta, ora due volte a settimana

Sono consistenti i margini di crescita nel recupero del cosiddetto multimateriale (vetro-plastica-lattine), “con una quantità tra il 4 e il 6% che può essere sottratta dall’indifferenziato e avviata a riciclo”, evidenzia Castellani. Ecco perché arriva la novità importante di un giro di raccolta aggiuntivo ogni settimana (i ritiri saliranno, così, a due). “E’ evidente l’importanza di fare il massimo possibile sul tema delle plastiche, per le positive ricadute ambientali che ne derivano”.

 

Più igiene coi lavaggi dei bidoni

Altra novità riguarda l’arrivo nel 2015 del lavaggio dei bidoni carrellati condominiali, a cura della San Donnino Multiservizi, gratuita. Il lavaggio dei bidoni sarà anche l’occasione per verificare la loro efficienza e sostituire quelli ammalorati.

 

Gli incontri di presentazione e i gazebo ai mercati e in piazza

Per favorire la diffusione della nuova raccolta differenziata, l’Amministrazione insieme alla San Donnino Multiservizi ha programmato una serie di incontri pubblici, che si terranno prima del 4 maggio e dopo la partenza del servizio, contestualmente ad una campagna che porterà un gazebo informativo nei mercati cittadini.

Il primo incontro è in programma il 21 aprile (ore 21) alla Bocciofila (via Francesco Baracca, 21). Il secondo incontro si terrà il 29 aprile (ore 21) all’ex Macello (via Mazzini, 4).

Nei mercati, dalle 9 alle 12.30, il gazebo sarà presente in questa prima fase di lancio sabato 18 aprile, mercoledì 22 aprile, mercoledì 29 aprile, mercoledì 6 maggio. In occasione del “Differenziarsi Festival” in programma il 9 maggio, inoltre, un punto informativo sarà a disposizione dei cittadini in piazza Garibaldi.

Avviato il servizio di raccolta, infine, saranno programmati altri incontri “in corso d’opera” nel capoluogo e nelle frazioni, per seguire passo passo i cittadini e rispondere alle domande nate dalla sperimentazione delle nuove modalità di raccolta differenziata e per rilanciare, più in generale, l’importanza di una corretta azione di recupero dei materiali.

“In tutti i casi, comunque, chi dovesse riscontrare problemi, inconvenienti e altro, non esiti a segnalarli al numero e alla mail indicati e cercheremo di intervenire nel migliore dei modi”, chiosa Castellani.

 

“La San Donnino Multiservizi come sempre si pone a completo servizio del comune di Fidenza e del territorio – commenta Garofalo -. Ormai da anni la società è il riferimento per ogni cittadino nella gestione del servizio di raccolta Rsu. Come già dimostrato in passato, anche stavolta San Donnino metterà a disposizione ogni risorsa per accompagnare e guidare le utenze servite verso questo importante cambiamento. Ancora una volta grazie alla motivazione e alla partecipazione positiva di ogni singola utenza siamo sicuri verranno garantiti i risultati in termini di tutela ambientale oltre che di risparmio generale della spesa pubblica”.

Pubblicato: 21 Aprile 2015