PROROGATO IL TERMINE PER LE AGEVOLAZIONI SULLE BOLLETTE DELL’ACQUA

Le domande devono essere presentate entro il 27 febbraio

 

Fidenza, 26 gennaio 2015 – E’ stato prorogato al 27 febbraio il termine per la presentazione delle domande per le agevolazioni tariffarie per il servizio idrico integrato.

La proroga si è resa necessaria per garantire la possibilità di presentare domanda a chi non ha ancora ottenuto il nuovo ISEE. Dal 1 gennaio, infatti, non possono più essere accettate le vecchie attestazioni ISEE, anche se ancora in corso di validità.

Chi ha già presentato domanda ma ritiene che il nuovo ISEE possa essere più favorevole, può integrare la documentazione già presentata.

 

Atersir (Agenzia Territoriale dell’Emila Romagna per i servizi Idrici e Rifiuti) ha messo a disposizione le risorse necessarie per le agevolazioni, mentre il Comune di Fidenza raccoglierà le domande, ne verificherà il rispetto dei requisiti e approverà l’elenco degli aventi diritto alle agevolazioni.

 

E’ un’iniziativa fortemente voluta dal Consiglio d’ambito di Atersir perché rappresenta la volontà di essere vicini ai cittadini e apre un percorso di solidarietà verso coloro che più risentono della crisi. Si tratta di un aiuto concreto per far fronte alle necessità quotidiane”, spiega l’assessore all’Ambiente, Giancarlo Castellani, rappresentante dei Comuni della provincia di Parma nel consiglio Atersir.

 

Quando il 1 gennaio è scattato obbligatoriamente l’uso del nuovo ISEE abbiamo sollecitato Atersir per trovare una soluzione adeguata e non discriminatoria per chi ancora non aveva depositato la domanda completa di ISEE. La proroga da fine gennaio a fine febbraio consente a tutti coloro che ancora non hanno fatto la domanda, e quindi non hanno richiesto l’Isee, di essere in tempo per farlo. La tutela del cittadino sta anche in questo, l’interesse pubblico si vede anche in queste piccole attenzioni”, sottolinea l’assessora al Welfare, Alessia Frangipane.

 

 

Per chi sono le agevolazioni

Le agevolazioni sono concesse a tutti i nuclei familiari con un indicatore ISEE inferiore o uguale a 10.000 euro.

Potranno beneficiare del contributo sia gli utenti domestici diretti (cioè i titolari di un contratto di fornitura), sia gli utenti domestici indiretti (cioè coloro che usufruiscono di forniture condominiali o comunque plurime con un unico contattore centralizzato).

Sono previsti due gruppi di beneficiari che potranno usufruire di un’agevolazione massima di 60 euro per ogni componente del nucleo familiare (fino a un massimo di 8 componenti), in presenza di un indicatore ISEE inferiore o uguale a 2.500 euro, e di 40 euro per ogni componente del nucleo familiare (fino a un massimo di 8 componenti), con indicatore ISEE superiore a 2.500 euro e inferiore o uguale a 10.000 euro.

 

Quando saranno riconosciute le agevolazioni e dove presentare domanda

Il riconoscimento delle agevolazioni sarà fatto l’anno successivo a quello della presentazione della domanda attraverso una deduzione dalla bolletta di fornitura dell’acqua.

La domanda va presentata allo Sportello Sociale del Comune di Fidenza dall’intestatario dell’utenza o da altro componente del nucleo ISEE utilizzando l’apposito modulo. Il modello di domanda si può ritirare direttamente allo Sportello Sociale (Palazzo Porcellini, dal martedì al venerdì, dalle 9 alle 12. Telefono: 0524 517.396) o può essere scaricato dal sito web del Comune di Fidenza (www.comune.fidenza.pr.it nella pagina Servizio Sociale, sezione Pacchetto Anticrisi).

 

Quest’anno in via straordinaria potrà essere presentata un’unica domanda per gli anni 2013 e 2014.

Pubblicato: 26 Gennaio 2015