PRIMO GIORNO DI SCUOLA, L’AUGURIO DEL SINDACO E DEL VICESINDACO

Massari: “La scuola inizia con 9 plessi più sicuri e più belli dopo interventi di 300mila euro”

Gruzza: “Ottima l’offerta scolastica fidentina”

 

Fidenza, 15 settembre 2015 – E’ suonata la campanella stamani per gli alunni e gli studenti delle scuole fidentine: un mondo colorato e allegro che ha varcato i cancelli degli istituti per il primo giorno di scuola.

Il sindaco Andrea Massari e il vicesindaco con delega alla Scuola, Alessia Gruzza, hanno accompagnato stamani in classe i ragazzi della scuola media “Zani” e hanno augurato loro un buon anno scolastico, che richiederà impegno ma regalerà loro tante soddisfazioni.

La formazione dei giovani è un punto fondamentale per ogni amministratore. A Fidenza l’anno scolastico prende il via con 9 plessi più sicuri e più belli dopo gli interventi per un valore di 300mila euro che abbiamo realizzato nel corso dell’estate. Le nostre scuole sono sicure, belle e di qualità e questo va a favore non solo degli alunni e delle famiglie ma dell’intera comunità che domani metterà a valore le competenze di questi ragazzi”, ha detto stamani il sindaco Andrea Massari. Poi, rivolgendosi ai ragazzi che si affacciano quest’anno al mondo della scuola media ha detto: “Per quanto possa fare paura il primo giorno di scuola alle medie, vedrete che sarà una bellissima esperienza e tra qualche anno sarà uno dei vostri ricordi più belli”.

L’offerta scolastica fidentina è ottima sia per la qualità dell’insegnamento che per l’offerta di indirizzi delle scuole superiori, arricchita quest’anno dal nuovo corso di “Costruzioni, Ambiente e Territori” dell’Istituto “Berenini”: la nuova veste del corso per geometri per una professionalità sempre più al passo con i tempi. La scuola dell’infanzia ha visto quest’anno l’istituzione di un nuovo plesso per le tre sezioni di via XXV Aprile intitolato alla maestra Maria Magnani. – ha detto il vicesindaco Alessia Gruzza Molta attenzione e tante risorse abbiamo posto come amministrazione al sostegno per la diversa abilità, per una scuola di aiuto e di crescita. Un impegno che non solo come assessore ma anche come insegnante ritengo doveroso per una scuola davvero di tutti. Agli studenti, agli insegnanti e a tutto il personale auguro un comune cammino fatto di amore per le materie, di stupore verso la conoscenza, di bellezza e di curiosità”.

Pubblicato: 15 Settembre 2015