PINOCCHIO: UNA FIABA PER ACCOGLIERE. MERCOLEDI’ GRAN FINALE DEL PROGETTO CON LO SPETTACOLO DEI RAGAZZI

Si conclude al Teatro Magnani il progetto biennale sull’affido

dei ragazzi delle scuole “Don Milani”, “De Amicis” e “Zani”

 

Fidenza, 3 maggio 2016 – Il progetto “Pinocchio Una fiaba per accogliere” giunge alla sua fase finale con lo spettacolo delle classi che hanno partecipato all’esperienza, che andrà in scena il 4 maggio alle ore 20.30 al Teatro Magnani. Protagonisti saranno i bambini e i ragazzi della Sezione Arancione della scuola materna “Don Milani”, delle classi 3ªA e 3ªB della scuola primaria “De Amicis”, della classe 2ªA della scuola secondaria di primo grado “Zani”.

Il lavoro dei ragazzi, partendo dalla favola di Pinocchio, si è concentrato sul tema dell’affido e dell’affidamento familiare.

Il progetto si inserisce nelle attività di promozione dell’affido e delle altre forme di vicinanza e accoglienza familiare ed è stato finanziato dai fondi regionali a disposizione del Coordinamento Affido provinciale, da Asp Distretto di Fidenza in collaborazione con il Comune di Fidenza.

Per quanto riguarda il territorio di Fidenza, il progetto è stato curato dal Servizio Sociale Asp di Fidenza, in particolare dall’Equipe Affido Distrettuale, dal Centro per le Famiglie Asp del Distretto di Fidenza con la collaborazione dell’associazione di genitori affidatari del Distretto di Fidenza “AxA”.

Il progetto ha avuto la durata di due anni scolastici: nel primo anno gli alunni guidati dalle insegnanti (Mara Dallospedale, Paola Allegri, Antonietta Vastola, Francesca Gurnari, Maria Rosa Spiniella, Silvana Chiarelli, Francesca Bianchi, Barbara Ponticelli, Giovanni Chiapponi, Marisa Pepe) hanno letto la favola di Pinocchio e ne hanno fatto una rielaborazione attraverso disegni, marionette, scritti, il cui esito è stato esposto in una mostra tenutasi alle Orsoline lo scorso ottobre.

In questo anno scolastico, con la supervisione di Mario Mascitelli di Teatro del Cerchio, i bambini hanno lavorato per confezionare lo spettacolo finale, riflettendo sui temi dell’affido, della solidarietà e ricercando gli spunti all’interno della fiaba di Pinocchio.

Anche un gruppo di genitori guidati dagli operatori del Centro per le Famiglie (Sabrina Stecconi e Roberta Callegari) hanno accettato l’invito e hanno lavorato sugli stessi temi, confrontandosi sui bisogni delle famiglie, sulla solidarietà e la vicinanza. Anche di questo lavoro ci sarà una breve restituzione durante lo spettacolo.

E’ stato un progetto importante, che ha fatto scoprire ai ragazzi una realtà che conosce solo chi la vive: quella dell’affido, uno strumento fondamentale, seppur delicato, di aiuto a bambini e famiglie in difficoltà e di crescita per coloro che decidono di aiutare in modo così concreto un’altra famiglia. Per i ragazzi ha significato scoprire un mondo che non conoscevano, che porta con sé valori eccezionali e credo sia stata un’occasione di riflessione profonda su loro stessi e sulla situazione familiare felice che vivono e che spesso si dà per scontata”, ha commentato l’assessore al Welfare, Alessia Frangipane.

 

Pubblicato: 03 Maggio 2016