NEL 2019 DUE NUOVE FONTANE DI ACQUA PUBBLICA A FIDENZA. Il SINDACO MASSARI: “2 MILIONI DI BOTTIGLIE DI PLASTICA IN MENO”

 

Nel 2019 l’acqua pubblica a Fidenza raddoppierà. E’ questa la buona notizia che arriva a seguito della partecipazione del Comune di Fidenza al Bando regionale “per l’assegnazione di contributi per la realizzazione di progetti comunali di riduzione della produzione dei rifiuti anno 2018 e 2019”.

L’esito della procedura ha visto il nostro Comune ricevere il massimo contributo erogabile (25 mila euro) per la realizzazione di due nuove fontane per un totale di 50 mila euro.

 

I due nuovi distributori di acqua potabile – spiega il vice sindaco e assessore all’Ambiente Valentino Raminzonisaranno installati rispettivamente nel quartiere Navigatori e quartiere San Lazzaro e saranno posizionati rispettivamente in via Magellano e via F.lli Cairoli, con l’obiettivo di ottimizzare la fruibilità degli stessi con una diffusione più capillare nel territorio comunale agevolando quindi l’utilizzo da parte anche di quei cittadini che attualmente non frequentano i distributori per motivazioni logistiche”.

 

I due distributori, che avranno un costo complessivo di 76 mila euro, saranno installati nel corso dei primi sei mesi del 2019 e avranno le medesime caratteristiche di quelli di via Tasso e via Togliatti sui quali si è intervenuti nel corso dell’estate, vale a dire che saranno dotati di un sistema di controllo degli accessi. Attraverso il semplice uso della tessera sanitaria sarà dunque possibile ricevere gratuitamente l’acqua pubblica evitando gli abusi e gli usi impropri che hanno determinato nel tempo continue rotture e l’ingente aumento dei costi di gestione delle due fontane già esistenti.

In sostanza sistema limiterà l’erogazione dell’acqua a chi si accrediterà utilizzando il tesserino sanitario regionale.

Per coloro che risultino solo domiciliati a Fidenza occorre prendere contatto con l’Ufficio Ambiente all’indirizzo mail acquacomune@comune.fidenza.pr.it per farsi abilitare, sempre gratuitamente, la tessera. Il nuovo sistema prevede l’erogazione ogni mese di 12 litri pro capite, pertanto una famiglia di 3 persone potrà contare su 36 litri al mese; ogni pressione del pulsante fornisce mezzo litro d’acqua, quindi con tre pressioni si riempie una bottiglia di un litro e mezzo.

 

Con il 2019 porteremo a quattro il numero complessivo di punti di erogazione – conclude il sindaco di Fidenza Andrea Massari –, se si considera che un comune enorme come quello di Milano ne ha in tutto 20, si comprende bene come il rapporto fontane per numero di cittadini a Fidenza sia davvero importante. Ho sempre creduto in questo progetto, fin da quando, da assessore all’Ambiente, lavorai per dare vita a questo servizio con l’installazione del primo impianto di viale Togliatti, che fu uno dei primi in provincia. Il punto di forza è offrire un servizio pubblico di grande utilità che vada a rafforzare le strategie di Fidenza a favore della difesa dell’ambiente. Tutti possono facilmente comprendere l’enorme beneficio che si realizza togliendo dal territorio ingenti quantità di bottiglie di plastica. Nel 2018 abbiamo calcolato che con le due fontane già attive il risparmio è stato di circa un milione di bottiglie, l’obiettivo per il 2019 è raddoppiare”.

 

Pubblicato: 10 Dicembre 2018Ultima modifica: 22 Febbraio 2019