LO STAGE IN COMUNE: UN’OPPORTUNITA’ PER I RAGAZZI E UNA RISORSA PER L’ENTE

Giulia Vighi ha realizzato uno studio sulla divisione etnica a Fidenza

 

Fidenza, 8 luglio 2015 – Lo stage in Comune è un’opportunità di crescita professionale e può essere una risorsa per la città. Giulia Vighi, diciassettenne fidentina che ha frequentato la 4C Relazioni internazionali per il marketing dell’istituto “Paciolo-D’Annunzio”, ha concluso un mese di stage in municipio alternandosi tra ufficio Anagrafe, ufficio Elettorale e Reception.

Nel corso dello stage Giulia ha fatto uno studio sulla divisione etnica a Fidenza, mettendo in relazione la provenienza degli stranieri e la loro distribuzione sul territorio comunale in base alle circoscrizioni elettorali.

Lo stage è un’esperienza formativa importante per i ragazzi perché rappresenta un primo incontro con il mondo del lavoro e la presa di coscienza delle sue dinamiche e dei ruoli. Nel caso del Comune credo che lo stage abbia una duplice valenza: oltre all’accrescimento professionale è un’opportunità per comprendere come funziona la macchina che amministra la città e mi auguro che possa essere uno stimolo alla partecipazione attiva dei ragazzi alla vita amministrativa di Fidenza. Giulia, inoltre, ha dato un contributo importante al Comune: lo studio che ha elaborato sarà di utilità all’Ufficio Anagrafe e all’Ufficio Elettorale e costituisce un importante dato statistico per l’ente”, ha sottolineato il sindaco Andrea Massari.

L’esperienza per Giulia è stata positiva. “Lo stage è stato molto interessante e mi sono sentita a mio agio. L’accoglienza è stata calorosa e l’ambiente cordiale e collaborativo. Ho avuto l’opportunità di conoscere e comprendere, almeno negli ambiti con i quali ho interagito, la macchina comunale, che come cittadina conoscevo solo dall’esterno”, ha spiegato Giulia Vighi.

Il sindaco Andrea Massari si è congratulato con la ragazza per il lavoro svolto e ha chiesto a Giulia cosa, secondo lei, funziona nei Servizi che ha conosciuto e cosa, invece, potrebbe migliorare. “Le persone sono preparate e disponibili e sono una risorsa per il buon funzionamento degli uffici”, ha detto la studentessa e, per quanto riguarda la sua esperienza, “l’unica osservazione sono alcuni mezzi informatici in dotazione al Comune, che potrebbero essere migliorati”.

Pubblicato: 08 Luglio 2015