IMMAGINARE IL FUTURO FA IL BIS. INCONTRO COL SUPER ESPERTO DI SVILUPPO LOCALE

Sabato 11 aprile arriva Andrea Calori.

Prenotazioni (gratuite) aperte a pestb@comune.fidenza.pr.it

Dopo il successo del primo appuntamento, prosegue nell’ex Tribunale il progetto dedicato alla partecipazione sui grandi temi urbani.


Sarà Andrea Calori il nuovo, atteso, ospite e relatore del progetto “Immaginare il futuro”, percorso di formazione sulla partecipazione e sul coinvolgimento dei cittadini nella definizione delle scelte più importanti per la comunità.

Un progetto finanziato dalla Giunta comunale, nato dalla proposta del gruppo consiliare Pd e che ha restituito nuova vita ai locali in disuso dell’ex Tribunale, al primo piano di Palazzo Porcellini.

Dopo il successo della lectio di Marianella Sclavi, sabato 11 aprile (dalle ore 10 alle ore 12) interverrà Andrea Calori, architetto, dottore di ricerca al Politecnico di Milano in Pianificazione territoriale e ambientale, esperto di politiche territoriali e di sviluppo locale.

 

Come iscriversi

Per partecipare all’incontro, i cittadini interessati possono iscriversi mandando una e-mail a pestb@comune.fidenza.pr.it Per motivi organizzativi, la prenotazione, assolutamente gratuita, dovrà arrivare due giorni prima dell’evento.

 

 

Chi è Andrea Calori: uno studioso che lavora con l’Unione Europea

Quello di Calori sarà un intervento molto utile e atteso, in vista dell’approvazione del Psc.

Calori da circa 20 anni promuove e coordina esperienze di partecipazione attiva degli abitanti per avvicinare le persone alle istituzioni e per rendere l’azione istituzionale più condivisa ed efficace. Ha lavorato con numerosi Enti locali, Province e Regioni italiane, per dare impulso a politiche di sviluppo sostenibile principalmente nell’ambito di piani urbani e territoriali, contratti di fiume, Agende 21 Locali, piani di sviluppo socioeconomico.

Sul suo sito Calori spiega che “nelle mie esperienze professionali e di ricerca ho consolidato un approccio che mette l’interazione tra attori istituzionali, economici e sociali al centro delle decisioni per il futuro dei territori, affiancando i decisori con adeguati supporti tecnici. Sono fondatore ed animatore di alcune reti nazionali ed internazionali operanti sui piani scientifico, istituzionale, economico e sociale, sono advisor di diversi organismi nazionali e internazionali (Consiglio d’Europa, Commissione Europea, OCSE, FAO, UNDP)”.

Tra le sue pubblicazioni, Calori annovera “Coltivare la città. Giro del mondo in dieci progetti di filiera corta” (Altreconomia, 2009) il primo libro che in Italia ha analizzato esperienze di tutto il mondo che riguardano reti di produzione e consumo di cibo locale di qualità.

Pubblicato: 07 Aprile 2015