IMMAGINARE IL FUTURO CON I CITTADINI. A FIDENZA SI PUO’

Affrontare e risolvere i grandi temi dello sviluppo di Fidenza con competenza, consapevolezza e con nuovi strumenti per favorire la partecipazione della Comunità a scelte che vertono sulla gestione del territorio e dei suoi servizi.

Questi sono gli obiettivi di “Immaginare il futuro con i cittadini”, percorso di formazione sulla partecipazione approvato dalla Giunta comunale e nato dalla proposta del gruppo consiliare Pd, formalizzata in Commissione dalla consigliera e Presidente Paola Serventi, il 10 febbraio scorso.

 

Un percorso articolato in 5 incontri a partire dal prossimo 28 marzo, dedicato agli assessori, ai consiglieri e ai funzionari e ai tecnici del Comune di Fidenza e aperto anche ai cittadini, fino ad un massimo di 60 partecipanti. Gli incontri si svolgeranno nell’ex aula del Tribunale (presso la sede Municipale di Palazzo Porcellini in piazza Garibaldi, primo piano)

 

L’assessore all’Urbanistica Giancarlo Castellani spiega che “questa esperienza innovativa nasce per approfondire aspetti e metodologie di comunicazione sempre più in grado di favorire la partecipazione attiva dei cittadini. Il risultato che ricerchiamo è quello di liberare idee e soluzioni per ridurre la burocrazia semplificando. Una scommessa importante che è alla base di questi 5 anni al servizio di Fidenza, così come è stato scritto a chiare lettere nelle linee programmatiche del Sindaco”.

 

“Una città, un territorio, è intelligente quando riconosce dignità ai suoi abitanti, dà voce alle loro esigenze e convoglia le loro progettualità – commenta la consigliera Serventi -. Smart city significa non solo un utilizzo sapiente della tecnologia, ma soprattutto consentire alla Comunità di prendere parte all’organizzazione del territorio. Un reale coinvolgimento degli abitanti nei processi decisionali è garanzia di efficacia delle scelte politiche e di sostenibilità delle decisioni strategiche”.

 

 

 

Gli incontri

Sabato 28 marzo (ore 10-12) I° modulo

Marianella Sclavi, sociologa, parlerà di “Progetti partecipati: dalla scuola all’Amministrazione locale”. La Sclavi è docente e responsabile dell’Area “gestione dei conflitti” del Master interateneo delle Università di Bologna e Bolzano e collabora con il Consensus Building Institute, organizzazione no-profit partner del Mit di Boston e della scuola di legge di Harvard.

 

Sabato 11 aprile (ore 10-12)

Il tema del giorno è “partecipazione, arte di produrre territorio”. Il relatore sarà Andrea Calori, architetto, ricercatore universitario in Pianificazione territoriale e ambientale.

 

Sabato 18 aprile (ore 10-12)

Il giovane presidente del Consiglio comunale di Lucca, Matteo Garzella, saggista e titolare di vari Master tra cui quello in Progettazione dei processi partecipativi, relazionerà sulle best practices della Città toscana.

 

Sabato 16 maggio (ore 10-12) II° modulo

Marianella Sclavi torna a Fidenza per il secondo modulo dell’incontro dedicato ai progetti partecipati.

 

Sabato 30 maggio (ore 10-12)

La conclusione del percorso di formazione sarà affidata a Marco Deriu, docente incaricato di Sociologia dei processi culturali e comunicativi all’Università di Parma. Il Professore contribuirà alla costruzione di una serie di azioni concrete da mettere in atto grazie alla formazione e agli input emersi durante gli incontri programmati.

 

Come iscriversi

Per partecipare agli incontri, i cittadini interessati possono iscriversi mandando una e-mail a pestb@comune.fidenza.pr.it  Per motivi organizzativi la prenotazione, assolutamente gratuita, dovrà arrivare due giorni prima dell’evento in calendario.

Pubblicato: 20 Marzo 2015