FIDENZA? UN LABORATORIO PER L’UNIVERSITA’

Oggi l’incontro tra il sindaco Massari, il Magnifico Rettore Loris Borghi e i Pro rettori

 

Fidenza, 2 febbraio 2015 – La progettualità di Fidenza cresce per rafforzare il suo ruolo di polo ordinatore di un territorio vasto e di secondo centro della provincia che ha tutte le potenzialità e le risorse per divenire una città laboratorio.

E’ in quest’ottica, per discutere di nuove opportunità nel rapporto tra la città di Fidenza e l’Ateneo, che il sindaco Andrea Massari e la giunta comunale hanno incontrato il Magnifico Rettore dell’Università di Parma, Loris Borghi, e i Pro Rettori: Prof.ssa Maria Cristina Ossiprandi, Pro Rettrice per l’Area Didattica; Prof.ssa Francesca Zanella, Pro Rettrice per l’Area Affari generali e legali con delega al Coordinamento delle attività di internazionalizzazione dell’Ateneo; Prof. Furio Brighenti, Pro Rettore per l’Area Ricerca e Sistema bibliotecario e museale; Prof. Antonio Ubaldi, Pro Rettore per l’Area Risorse Umane; Prof. Arch. Carlo Quintelli, Pro Rettore con delega all’Edilizia, Infrastrutture e Insediamento urbano.

 

Per la prima volta l’Università è uscita dai suoi confini per avere un contatto diretto con il territorio, per condividere problemi e strategie e per risolverli utilizzando le rispettive competenze”, così il Magnifico Rettore Loris Borghi ha sintetizzato l’eccezionalità dell’incontro odierno, nato dalla volontà dell’Amministrazione di ampliare e strutturare i rapporti tra Fidenza e l’Università di Parma.

 

Siamo lieti che il Magnifico Rettore e la sua squadra abbiano accettato il nostro invito. Vorremmo rafforzare i rapporti esistenti per renderli più strutturati e finalizzati a un percorso che ci permetta di fare un salto di qualità definitivo. Fidenza offre così tanto che si sono affrontati tantissimi argomenti: lavoro, imprese, assetto del territorio, istruzione, eccellenze sanitarie, rapporti tra l’Università e l’Ospedale di Vaio, sociale… Abbiamo invitato l’Università a utilizzare a piene mani il nostro territorio, perché oltre ai contenitori abbiamo realtà imprenditoriali, sociali e sanitarie importanti. Aver accettato il nostro invito è stato un bel gesto, che apprezzo molto perché dimostra interesse per la nostra realtà”, ha spiegato il sindaco Andrea Massari.

 

E’ stato un incontro preliminare per incrementare una collaborazione che esiste già. E’ l’inizio di un percorso che in futuro potrà magari portare ad un accordo quadro. Gli ambiti sono tanti, occorre definire la metodologia. Il Comune è un ente fortemente radicato nel territorio e può fornirci indicazioni importanti per i nostri studenti, ad esempio sulle esigenze delle aziende. Si possono mettere in atto dei percorsi formativi e dei master in collaborazione con le imprese locali. Potremmo organizzare a Fidenza alcune delle nostre attività espositive. Abbiamo scoperto che a Fidenza ci sono delle eccellenze e degli elementi di grande rilievo che non conoscevamo”, ha sottolineato il Magnifico Rettore Loris Borghi.

Pubblicato: 02 Febbraio 2015