FIDENZA CONTRO LE MAFIE. IL 3 NOVEMBRE PRESENTAZIONE DEL LIBRO DI NANDO DALLA CHIESA “PASSAGGIO A NORD. LA COLONIZZAZIONE MAFIOSA”

Giovedì 3 novembre alle 17.30 al Ridotto del Teatro Magnani

per approfondire il tema delle infiltrazioni mafiose nel Nord Italia

 

Fidenza, 28 ottobre 2016 – E’ entrata nel vivo la seconda stagione di formazione e informazione contro le mafie avviata dal Comune di Fidenza, che sta con la legalità e dice “no” alla corruzione.

Giovedì 3 novembre alle 17.30 sarà presentato al Ridotto del Teatro Magnani il libro “Passaggio a nord. La colonizzazione mafiosa” di Nando dalla Chiesa, nel corso di un incontro pubblico aperto a tutta la cittadinanza. Alla presentazione interverrà Federica Cabras, ricercatrice dell’Osservatorio sulla Criminalità Organizzata dell’Università Statale di Milano e coautrice del libro. Modera: Salvo Taranto di Libera Parma.

 

Sono questi gli strumenti del progetto di contrasto alle mafie e di promozione di una cultura della legalità e della cittadinanza responsabile che il Comune di Fidenza mette a disposizione degli Amministratori, dei dipendenti pubblici, delle scuole e dei cittadini, perché la lotta all’illegalità si vince tutti insieme. Il progetto coinvolge anche quest’anno le scuole, dove si formano i cittadini di domani, luogo ideale per diffondere la cultura della legalità.

Partner del progetto sono Avviso Pubblico, il Gruppo Abele e la Regione Emilia-Romagna.

 

Nando Dalla Chiesa, scrittore, docente universitario, sociologo e politico, nonché Presidente Onorario di Libera, figlio del Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, con il suo libro approfondisce il tema delle infiltrazioni mafiose nel Nord Italia.

La mafia fa parte integrante della storia d’Italia. Vi ha messo lunghe e larghe radici. Ma la storia lontana e recente d’Italia viene scritta ignorando la sua esistenza. Come se la mafia non l’avesse attraversata dalla nascita del Regno unitario fino a oggi. La Grande Rimozione di cui si parlerà in questo libro incomincia qui. Dai libri di storia… Questa rimozione vale esponenzialmente per il Nord, dove le organizzazioni mafiose stanno attivamente partecipando alla costruzione della storia presente, dopo averne gettato la loro parte di fondamenta nei decenni passati. Mafia, camorra e soprattutto ‘ndrangheta muovono e condizionano oggi la storia civile e culturale, economica e amministrativa, politica e urbanistica, delle regioni settentrionali. Al Nord stanno anzi provando a verificare la loro capacità di produrre storia in tutto il Paese dopo averla già prodotta per tutto il Paese…”, scrive Nando Dalla Chiesa nella prefazione del libro “Passaggio a nord. La colonizzazione mafiosa”.

 

Pubblicato: 28 Ottobre 2016