FIDENZA ANCORA SUL PODIO DEI COMUNI RICICLONI. 1ª CLASSIFICATA IN REGIONE PER MINOR PRODUZIONE DI INDIFFERENZIATO

Castellani: “Risultati eccellenti e tangibili, premiati anche da uno sconto sulla bolletta”

 

Fidenza, 6 dicembre 2016 – La raccolta differenziata dei rifiuti di Fidenza vince ancora. La nostra città anche quest’anno si conferma Comune Riciclone e sale sul podio come primo classificato in Emilia-Romagna tra i Comuni sopra i 25.000 abitanti per minor quantitativo di rifiuti indifferenziati pro capite portati a smaltimento: 106 chilogrammi nel 2015. Fidenza risulta così tra i sei Comuni i cui abitanti hanno pesato meno sull’ambiente, con valori fino a 2/3 inferiori rispetto alla media generale dei Comuni della regione.

Il modello Fidenza della raccolta differenziata si conferma tra i migliori, aggiudicandosi i riconoscimenti di Legambiente per il nono anno consecutivo. Fidenza, infatti, si conferma al secondo posto in Regione tra i Comuni sopra i 25.000 abitanti per percentuale di raccolta differenziata con il 74,64% nel 2015.

 

Anche quest’anno a vincere sono stati i cittadini, che si sono sempre impegnati nella raccolta differenziata. Il nostro modello è virtuoso perché è condiviso dai fidentini. Siamo orgogliosi di essere stati premiati anche quest’anno da Legambiente, perché questo ci sprona a cercare risultati sempre migliori. E i risultati diventano tangibili: anche la Regione Emilia-Romagna ha riconosciuto l’eccellenza della nostra gestione dei rifiuti con un finanziamento di 300.000 euro, che si traduce in sconti sulle bollette per cittadini e imprese”, ha commentato il vicesindaco Giancarlo Castellani.

 

L’aspetto che più ci gratifica è che abbiamo vinto per quantità di rifiuti indifferenziati prodotti. E’ l’indifferenziato, cioè tutto ciò che non può essere riciclato e va quindi a smaltimento, ciò che impatta maggiormente con l’ambiente: meno indifferenziato si produce, migliori sono state le politiche di differenziata e di contenimento dei rifiuti. Le nuove modalità di raccolta e l’ampliamento della gamma di rifiuti riciclabili conferibili, infatti, ci hanno portato a raggiungere nel 2016 la media del 78% di raccolta differenziata, con mesi di punta massima prossimi all’80%. Sempre il 2016 ha visto ancora una volta la nostra città apripista con un progetto di lotta al degrado urbano e all’abbandono dei rifiuti. Sfruttando abilmente la normativa regionale, Fidenza è divenuta comune capofila in regione nella formazione di 6 ispettori ambientali che ci permettono di essere più rapidi ed efficaci nell’individuazione e nella sanzione degli illeciti, per combattere gli incivili dei rifiuti. Insomma, Fidenza è sempre in prima linea per l’ambiente”, ha sottolineato il vicesindaco Castellani.

Pubblicato: 06 Dicembre 2016