EMERGENZA GELO: BUONA LA CONDIZIONE DELLA VIABILITA’. IN 48 ORE SPARSI 400 QUINTALI DI SALE

Impiegati 30 uomini e 22 mezzi. Attiva da stamani una squadra per sopralluoghi e rifiniture

Si ricorda ai privati l’obbligo di pulizia e sgombero di marciapiedi e aree di pertinenza

 

 

Fidenza, 13 gennaio 2017 – Prosegue l’allerta meteo per freddo e gelo diramata dalla Protezione Civile.

La prima nottata è stata superata senza particolari disagi e con una buona condizione della viabilità di competenza comunale grazie agli interventi messi in atto sin dai giorni precedenti, che hanno visto dal 10 gennaio a oggi gli operai del Comune spargere 400 quintali di sale in 250 km di rete viaria e in tutte le piste ciclabili, nonché nei marciapiedi e piazze di maggiore fruibilità pubblica, con l’impiego di 30 persone e 22 mezzi spargisale.

Stamani, inoltre, una squadra dedicata ha effettuato sopralluoghi per verificare lo stato di strade e marciapiedi e ha eseguito i lavori di finitura, anche in base alle segnalazioni dei cittadini, che ringraziamo per la collaborazione. La squadra effettua il sopralluogo, valuta la pertinenza della segnalazione e, se ci sono le condizioni, interviene direttamente, oppure richiede l’intervento dei mezzi.

Sulle strade di competenza comunale oggi la situazione è stata sotto controllo e non si sono verificati i disagi registrati in altre città della provincia.

Il minuzioso spargimento di sale su strade, piste ciclabili, marciapiedi e piazze di maggior affluenza è stato incrementato quest’anno grazie alle migliorie dell’Accordo Quadro, che ci hanno permesso la salatura di un numero maggiore di marciapiedi, a beneficio dei cittadini.

 

Si ricorda che, in base all’Art. 1 del regolamento di Polizia Urbana, i proprietari o gli amministratori o i conduttori di edifici a qualunque scopo destinati, durante o a seguito di nevicate, hanno l’obbligo, al fine di tutelare l’incolumità delle persone, di sgomberare dalla neve e dal ghiaccio i tratti di marciapiede e i passaggi pedonali prospicienti l’ingresso degli edifici e dei negozi, nonché i parcheggi di pertinenza ad uso pubblico, o provvedere con idoneo materiale a eliminare il pericolo.

Gli stessi devono provvedere a rimuovere tempestivamente il ghiaccio formatosi sulle gronde, sui balconi o terrazzi, o su altre sporgenze, nonché tutti i blocchi di neve o di ghiaccio aggettanti per scivolamento oltre il filo delle gronde o da balconi, terrazzi o altre sporgenze su suolo pubblico, onde evitare pregiudizio all’incolumità delle persone e danni alle cose.

Ai proprietari di piante, i cui rami aggettano direttamente su aree di pubblico passaggio, è altresì fatto obbligo di provvedere all’asportazione della neve ivi depositata.

In caso di nevicate, la neve deve essere ammassata ai margini dei marciapiedi, mentre è vietato ammassarla a ridosso di siepi o a ridosso dei cassonetti di raccolta dei rifiuti. La neve ammassata, inoltre, non deve essere successivamente sparsa sul suolo pubblico.

E’ fatto altresì obbligo ai proprietari o amministratori o conduttori di edifici a qualunque scopo destinati, di segnalare tempestivamente qualsiasi pericolo con transennamenti opportunamente disposti.

 

Inoltre, al fine di tutelare l’incolumità propria e degli altri, è importante in caso di precipitazione a carattere nevoso o gelate: scegliere per quanto possibile i mezzi pubblici rispetto al mezzo privato, riducendo all’essenziale gli spostamenti; indossare abiti e calzature idonee agli spostamenti a piedi; evitare di camminare nelle vicinanze degli alberi e dei cornicioni delle case.

 

Pubblicato: 13 Gennaio 2017