DOPOSCUOLA PER I BAMBINI RESIDENTI ACER AVVIATO UN PROGETTO PER DUE POMERIGGI ALLA SETTIMANA

 

 

Da lunedì 22 ottobre i bambini residenti in alloggi di edilizia residenziale pubblica del Comune di Fidenza, hanno iniziato l’esperienza del Doposcuola. L’attività si svolge presso le aule dell’ex Istituto Solari in via Cornini Malpeli. Due volte a settimana dalle 14.30 alle 17.30 due educatori della Cooperativa Sociale Dolce, affiancati da un gruppo di volontari, intrattengono i bambini con attività ludico didattiche, ricreative ed educative.

Il progetto di Doposcuola è un’idea di Acer (Azienda Casa Emilia Romagna) Parma, ente gestore del patrimonio di edilizia residenziale pubblica del Comune di Fidenza.

L’Azienda ha intrapreso in questi anni molteplici esperienze, volte a creare un senso di comunità e benessere tra le persone residenti in alloggi erp, nel principio cardine del progetto “Una Casa non è solo 4 Mura”.

I bambini sono risorse, rappresentano il futuro della società. Investire nel loro percorso di crescita, a partire dalle fasi precoci, significa aiutarli a diventare cittadini più consapevoli dell’importanza di partecipare attivamente al miglioramento delle condizioni di maggior benessere per le generazioni future” con questo pensiero il Presidente Acer Bruno Mambriani, ha fortemente voluto l’attivazione di questo Doposcuola sul territorio fidentino.

Esso si sviluppa all’interno di un percorso di attiva collaborazione intrapreso in questi anni con l’amministrazione comunale, in particolare con gli assessorati ai servizi sociali e cultura, nelle persone degli assessori Alessia Frangipane e Maria Pia Bariggi.

Abbiamo sostenuto convintamente questo progetto perché complementare alle iniziative educative scolastiche ed extrascolastiche proposte dall’Amministrazione Comunale – commenta l’assessore alla Scuola del Comune di Fidenza Maria Pia Bariggi -. Per questo motivo abbiamo messo a disposizione i locali per lo svolgimento del servizio e il necessario servizio di trasporto, nella convinzione che investire nel percorso di crescita dei bambini significa sempre creare le condizioni per avere domani adulti più consapevoli e pronti a lavorare per il benessere della collettività”.

I bambini partecipanti, oltre che ad essere aiutati nello svolgimento dei compiti, svolgono attività che hanno lo scopo di favorire la socialità, la solidarietà e stimolare le capacità e le potenzialità individuali all’interno di un gruppo.

Il tutto si inserisce in un quadro di azioni ed interventi a sostegno dei bambini e dei ragazzi residenti, al fine di creare ed incentivare spazi e luoghi di socializzazione ed integrazione sociale per offrire un concreto aiuto alle famiglie e contrastare il senso di abbandono e il rischio di esclusione sociale.

Le attività vengono svolte in un clima sociale positivo, che permetta ad ogni bambino di esprimere se stesso, con le proprie potenzialità e nel rispetto della propria individualità.

Ogni giornata si articola in una prima parte dedicata ai compiti scolastici ed una seconda parte laboratoriale.

Il Doposcuola inaugura con circa 28 bambini iscritti, la speranza è quella di ampliare il numero ed eventualmente le giornate dedicate.

 

Pubblicato: 24 Ottobre 2018