DICHIARAZIONE LINEA VITA

Si ricorda che l’installazione dei dispositivi è obbligatoria

Il modulo è scaricabile dal sito del Comune di Fidenza

Fidenza, 8 giugno 2015 – Si ricorda che dal 31 gennaio 2015 sono entrate in vigore le disposizioni contenute nella deliberazione dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia Romagna n.149 del 17/12/2013 relative alla prevenzione delle cadute dall’alto nei lavori in quota nei cantieri edili e di ingegneria civile.

Queste disposizioni introducono l’obbligo di installazione dei dispositivi di ancoraggio sulle coperture e sulle ampie e/o continue pareti a specchio degli edifici, con lo scopo di ridurre i rischi di infortunio in occasione di accesso, transito, esecuzione di lavori futuri.

Le disposizioni si applicano agli edifici pubblici e privati quando si intendono realizzare interventi di nuova costruzione o interventi sugli edifici esistenti che riguardano l’involucro esterno (coperture e/o pareti perimetrali).

Nei casi previsti è fatto obbligo di allegare, al momento della presentazione di titoli abilitativi (s.c.i.a. o permesso di costruire), una dichiarazione di impegno alla progettazione e all’installazione prima del termine dei lavori dei dispositivi di ancoraggio nonché, entro la fine dei lavori, l’elaborato tecnico dei dispositivi stessi.

Nel caso di interventi edilizi soggetti alla sola notifica preliminare (ex art.99 del d.lgs. 81/2008) contestualmente agli adempimenti previsti per la stessa deve essere trasmessa al Comune (sportello edilizia/suap) la dichiarazione di impegno e, prima della fine dei lavori, depositato l’elaborato tecnico.

Il mancato adempimento costituisce motivo ostativo al rilascio del permesso di costruire e motivo valido, in altro caso, per adottare provvedimenti di divieto di prosecuzione dell’attività.

 

Il modulo della dichiarazione di impegno “Dichiarazione linea vita” è scaricabile cliccando qui

Pubblicato: 08 Giugno 2015