CULTURA, UN ANNO DI RISULTATI… ASPETTANDO LA PARATA DI CUOCHI DI CHEF TO CHEF

Il Vicesindaco Alessia Gruzza commenta gli obiettivi sulla promozione culturale e turistica.

Rilanciato il tessuto locale, svecchiata la programmazione. Da settembre nuovo ciclo di grandi eventi

 

Fidenza, 20 agosto 2015 – “Siamo al lavoro per la nuova stagione teatrale, per i prossimi grandi eventi come Chef to Chef e molto altro ancora. Prima, però, credo sia giusto tracciare un bilancio di questo primo anno di lavoro sulla cultura a Fidenza, nel corso del quale abbiamo portato esperienze nuove e cominciato a ricostruire un tessuto di eventi e di relazioni molto importanti. Vediamo: giusto per citare, negli ultimi mesi sono arrivati a Fidenza Michele Placido, Monica Guerritore, Tullio Solenghi, Michele Pertusi, Vittorio Sgarbi, Maria Luigia Borsi, Massimo Picozzi, Davide Van De Sfroos, Alessandro Bergonzoni”.

Alessia Gruzza, vicesindaco di Fidenza con delega alla Cultura, traccia così le linee essenziali del lavoro fin qui condotto, spiegando che “credo e crediamo come Amministrazione che Fidenza abbia tutte le carte in regola per affermarsi come brand oltre al perimetro provinciale: ce l’hanno confermato i contributi raccolti ad Expo, alla Bit (Borsa Internazionale del Turismo) o dal Ministro della Cultura e del Turismo, Dario Franceschini. O la straordinaria accoglienza riservata al concorso nazionale di scenografia per il Bicentenario di Girolamo Magnani”.

 

I nuovi eventi

Nel cantiere dell’assessorato alla Cultura, fervono, nel frattempo, i lavori per quattro grandi eventi: le celebrazioni per il bicentenario di Girolamo Magnani con la messa in scena dell’opera “Norma” con il soprano greco Dimitra Theodossiou (1 novembre), che ha calcato le scene dei più grandi teatri del mondo ed è stata consacrata come una delle voci più importanti del repertorio verdiano; lo street food e la tradizione culinaria con i cuochi stellati di “Chef to Chef” (11 settembre, piazza Garibaldi); la Festa Internazionale della Storia (25 settembre – 5 ottobre) dedicato a San Francesco d’Assisi e l’organizzazione delle celebrazioni per gli 800 anni dal passaggio da Fidenza proprio di San Francesco, “un momento sospeso tra realtà e leggenda, ricordando il quale andremo alla riscoperta del profondo legame tra Fidenza e la figura del Patrono d’Italia”.

A questa dimensione, “ne abbiamo associata una più locale per rafforzare i fondamentali della nostra programmazione culturale (come l’innovazione della stagione lirico-sinfonica, l’investimento sulla prosa, la rassegna di cinema all’aperto e, finalmente, la celebrazione del dialetto borghigiano con tanto di festival) e aprire il Comune e i suoi simboli culturali a espressioni artistiche nuove o fin qui non valorizzate. Penso all’ottima programmazione pop e indie al Magnani, alla splendida collaborazione nata con e tra gli artisti di Fidenza Scrive e del suo analogo nella pittura. Penso al coraggio di lanciare eventi nuovi come il Festival OF4, costruito chiamando i grandi della scena nazionale e con la collaborazione con i Comuni del nostro territorio. Penso, infine, al progetto di rendere Fidenza un polo museale, che si è rafforzato anche con il riconoscimento ufficiale della Presidenza del Consiglio dei Ministri per la mostra sulla Grande Guerra”.

 

Expo e il turismo che aumenta

Tutto questo si è tradotto in un aumento dei flussi turistici, sia per gli arrivi (+ 5%) che per le presenze (+ 5%), dati che si possono agevolmente recuperare dal sito dell’Osservatorio della Provincia”.

Questi ultimi mesi sono stati caratterizzati dal segno di Expo “un grandissimo evento col quale Fidenza ha stretto un legame forte. Non solo abbiamo avuto dalla Regione corse speciali per i treni che collegano a Milano, ma abbiamo portato ad Expo la nostra grande città grazie ad un lavoro iniziato da zero, fatto di incontri, progetti e una visione di rete con partner come la Regione e il Club di prodotto, che opera a Fidenza e ha sede a Piacenza e di cui proprio l’Outlet fa parte”.

Quindi? “Quindi avanti tutta con la programmazione dei nuovi eventi e chiosa il vicesindaco –, ai quali conto di vedere anche la consigliera Francesca Gambarini, magari proprio ad uno degli appuntamenti presentati ad Expo. Nel frattempo, la consigliera non me ne voglia se continuerò a portare Fidenza ovunque sia necessario, essendo comunque sempre pronta ad esibire alla nostra attenta “controllora” il mio regolare titolo di viaggio”.

Pubblicato: 21 Agosto 2015