CONTROLLI E SICUREZZA: PIU’ POTERI AI VIGILI URBANI

 

CONTROLLI E SICUREZZA: PIU’ POTERI AI VIGILI URBANI

NASCE DA FIDENZA UN’INTERROGAZIONE AL MINISTRO ALFANO


Presentata oggi dall’on. Patrizia Maestri l’interpellanza per sollecitare l’attuazione

della legge che permette ai vigili di consultare la banca dati delle forze dell’ordine (SDI)

L’assessore Davide Malvisi:

Fidenza sta lavorando sodo con le Terre Verdiane e i parlamentari di Parma.

L’interrogazione è nata dall’ascolto della Bassa”

 

 

Fidenza, 12 dicembre 2014 – La sicurezza sul territorio dipende da un insieme di fattori che non possono prescindere dalla qualità e dall’organizzazione del servizio.

La Polizia Municipale è chiamata sempre più spesso al lavoro congiunto con le forze dell’ordine, delle quali talvolta fa le veci in alcune funzioni. Ad un incremento di mansioni non corrisponde però una parità di strumenti operativi a disposizione. La Polizia Municipale, che effettua regolarmente controlli a veicoli e persone, non può accedere alla banca dati delle forze dell’ordine (SDI) che permette di conoscere in tempo reale: l’identità, i precedenti del fermato e se questi sia latitante, pregiudicato o clandestino.

Una legge che risolve questo problema esiste (legge 125/2008) ma manca il Decreto del Presidente della Repubblica che ne recepisca le modifiche apportate alla materia in oggetto – ha spiegato stamani al Ridotto del Teatro Magnani l’on. Patrizia MaestriCredo sia fondamentale sbloccare quanto prima la situazione e per questo motivo ho presentato un’interrogazione parlamentare al Ministro Angelino Alfano. La sicurezza è fatta di repressione della criminalità ma occorre lavorare anche sulla prevenzione; per poterlo fare occorrono gli strumenti adeguati”.

Per la soluzione di questa anomalia Fidenza sta lavorando sodo con le Terre Verdiane e i parlamentari di Parma. L’interrogazione è nata dall’ascolto della Bassa e ne sono stati informati tutti i 45 sindaci del parmense e i loro delegati alla Sicurezza. E’ importante che vi sia unità territoriale per sostenere le istanze dei nostri cittadini a Roma, soprattutto in tema di sicurezza. Ringrazio per l’impegno i Comuni delle Terre Verdiane, oggi rappresentati dal sindaco di Soragna, Salvatore Iaconi Farina, in qualità di assessore alla Sicurezza dell’Unione e dal vicesindaco di Salsomaggiore, Giorgio Pigazzani”, ha sottolineato l’assessore alla Sicurezza del Comune di Fidenza, Davide Malvisi.

E’ una limitazione che incide anche sulla sicurezza dei nostri agenti che, in caso di fermo, non possono sapere chi hanno davanti, se non rivolgendosi alle forze dell’ordine. E così, in una situazione in cui serve immediatezza, i tempi invece si allungano. Questo limite, peraltro, blocca una piena integrazione delle informazioni tra i diversi livelli di polizia attivi sul territorio”, ha commentato l’assessore alla Sicurezza dell’UTV, Salvatore Iaconi Farina.

Presenti all’incontro anche il comandante del Corpo Unico di Polizia Municipale delle Terre Verdiane, Luciano Soranno, e il comandante del Corpo di Polizia Provinciale, Giacomo Fiume, che hanno sottolineato come l’accesso alla banca dati della Polizia di Stato permetterebbe di svolgere in modo più efficiente e sicuro le attività di controllo e prevenzione a vantaggio dei cittadini.

Pubblicato: 12 Dicembre 2014