CONTRIBUTO ECONOMICO PER L’ACQUISTO DI SERVIZI PER L’INFANZIA DA PARTE DELLE MAMME LAVORATRICI

Fidenza, 19 dicembre 2014 – È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 287 dell’11 dicembre 2014 il decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali che stabilisce i criteri e le modalità di accesso al contributo riconosciuto al termine del periodo di congedo di maternità e negli undici mesi successivi alla mamma lavoratrice, dipendente di amministrazioni pubbliche, di privati datori di lavoro, nonché alla madre lavoratrice iscritta alla gestione separata di cui all’art. 2, legge n.335/1995.

 

Il contributo – d’importo pari a un massimo di 600 euro mensili, per un periodo complessivo non superiore a sei mesi – può essere richiesto in luogo del congedo parentale e può essere utilizzato alternativamente per il servizio di baby sitting o per far fronte agli oneri della rete pubblica dei servizi per l’infanzia o dei servizi privati accreditati.

 

La richiesta deve essere inoltrata per via telematica. Per gli anni 2014 e 2015 le domande devono essere presentate entro il 31 dicembre di ciascun anno.

Per maggiori informazioni sulle modalità di presentazione delle domande consulta il sito di INPS  Clicca qui

Pubblicato: 19 Dicembre 2014