COMUNE E “IL SEME” UNITI PER LA SCUOLA. 200.000 EURO PER LA RIQUALIFICAZIONE.

 

Il plesso di Castione accoglie 250 allievi. La nuova convenzione porta il contratto d’affitto al 2028 e stimola gli investimenti: la Cooperativa sosterrà il 70% delle spese, il Comune le scorpora dal canone

 

Fidenza, 27 agosto 2016 –La scuola “Il Seme” a Castione Marchesi è una delle grandi realtà che ogni giorno fanno vivere e arricchiscono la rete educativa fidentina. Trovo che rendere solido e stabile nel tempo il rapporto con quella scuola e lanciare un ulteriore piano di importanti investimenti fossero priorità. Lo abbiamo fatto e, quel che più conta, lo abbiamo fatto insieme alla Cooperativa che gestisce il plesso, dimostrando che a Fidenza la collaborazione sussidiaria tra pubblico e privato è cosa vera, concreta”.

 

Il Sindaco di Fidenza, Andrea Massari, commenta così l’aggiornamento della convenzione tra “Il Seme” e il Comune, proprietario dell’immobile a Castione in cui da tanto tempo opera una struttura che ad oggi accoglie 250 bambini. Esperienza scolastica che a Castione iniziò la sua attività addirittura nel 1982, nei locali di Don Mario.

Ragionando con i ragazzi della Cooperativa “Il Seme” ho sentito quasi doveroso, visto il lavoro prezioso che svolgono, partire dalla definizione di una convenzione più lunga nel tempo – osserva Massari –, strumento che in questo modo permette la programmazione di uno sviluppo significativo e introduce un quadro più stabile e duraturo, per proseguire un progetto teso alla ricerca costante della qualità”.

 

Soddisfatto Filippo Azzali, Presidente della Cooperativa: “Dal dialogo e dalla capacità di saper immaginare un percorso di sviluppo, nascono sempre buone cose. La scuola “Il Seme” ha una storia più che decennale che affonda le sue radici proprio in questo modo di intendere le relazioni con il Comune, i suoi amministratori e con il territorio più ampio, cui il plesso da una risposta educativa e di servizio importante – spiega il Presidente –. Ruolo che la nuova convenzione mette ancor più al centro, permettendoci con le sue novità di sviluppare al meglio tale vocazione, anche con la giusta serenità temporale, necessaria per mandare avanti investimenti che per noi sono un passo avanti molto consistente”.

 

Il contratto d’affitto de “Il Seme” sarebbe scaduto il 31 luglio del 2018. La proposta della Giunta comunale relazionata in Consiglio dall’assessore Maria Pia Bariggi e votata lo scorso 1° agosto, estende la durata del contratto al luglio del 2028 e fissa cinque interventi di riqualificazione. I lavori saranno eseguiti dal Comune per un valore di 200.000 euro tra 2016 e 2017, 140.000 euro dei quali saranno pagati dalla Cooperativa e la restante parte di 60.000 euro sarà a carico del Comune.

Cambia l’importo d’affitto, che passa da 14.471,61 euro a 20.780 euro all’anno – nuova stima legata all’ammodernamento progressivo dell’immobile comunale fin qui realizzato – ma gli interventi finanziati direttamente dalla Cooperativa saranno scomputati dal Comune sul canone.

 

Dove e come si riqualifica

Sono cinque gli interventi di riqualificazione individuati. Si prevedono l’adeguamento dell’impianto di riscaldamento (comprensivo delle opere murarie), il miglioramento della performance energetica della scuola attraverso la sostituzione della copertura e l’inserimento dell’isolamento termico nel corpo nord, la costruzione di nuovi servizi igienici e la realizzazione di nuove opere fognarie nel lato Est (per le acque chiare) e nel lato Ovest (per le acque chiare e nere).

Pubblicato: 27 Agosto 2016