BOLLETTA LEGGERA PER PALAZZETTO E PISCINA COPERTA. 16.000 EURO RISPARMIATI GRAZIE A SISTEMI ANTI SPRECO

Lo annuncia l’assessore allo Sport, Davide Malvisi: “Un altro passo verso la smart city”

Inoltre, il Palazzetto adesso è stato reso più sicuro contro i terremoti e a prova di incendio

 

“Cos’è una città smart? Una città che utilizza anche le nuove tecnologie per spendere meno e meglio. Ecco un esempio molto pratico di smart city realizzato a Fidenza in questi mesi: con soli 3.500 euro investiti in sistemi intelligenti di gestione del calore al Palasport e alla piscina coperta, le bollette di questi due impianti hanno prodotto un risparmio di 16.000 nel periodo da gennaio ad aprile (21% per la piscina coperta e 18% per il palazzetto)”.

 

Lo ha reso noto oggi l’assessore allo Sport del Comune di Fidenza, Davide Malvisi, descrivendo le tecniche di “smart building che ci hanno permesso di raggiungere ottimi risultati evitando onerosi interventi strutturali di riqualificazione e consegnando agli utenti temperature costanti e regolari, anche dove prima questa cosa sembrava molto difficoltosa”.

 

Ecco perché, ricorda l’assessore, la società pubblica Fidenza Sport, in accordo col Comune, “introdurrà in tutti gli impianti sportivi queste tecniche di controllo/gestione anti spreco realizzate dalla ditta Pro.Com di Brescia. Una scelta che ha un obiettivo: raggiungere un risparmio in bolletta del 25% in ogni struttura”.

 

Il Palazzetto antisismico e con certificato antincendio

 

Il prossimo 25 giugno si concluderanno anche altri importanti lavori proprio sul Palazzetto: in soli 60 giorni, con un investimento di 80.000 euro, sono stati realizzati i primi interventi di messa in sicurezza dell’edificio per la riduzione del rischio sismico.

“Senza mai interrompere l’attività sportiva in corso – ha commentato Malvisi, nel corso di un sopralluogo insieme ai tecnici dell’impresa e ai due tecnici del Comune responsabili del procedimento (Cecilia Amighetti e Cristina Rampini) –, sono stati realizzati interventi locali mirati che hanno vincolato il muro esterno del Palazzetto ai telai in cemento armato della struttura portante. Interventi cui si è aggiunto il rafforzamento degli angoli, per mezzo di cuciture armate”.

 

I progetti preliminari per ulteriori azioni sono stati pagati con gli 80.000 euro varati dal Comune e, grazie al medesimo investimento, sono già stati eseguiti i lavori che hanno portato all’ottenimento del Certificato di Prevenzione Incendi.

Pubblicato: 04 Giugno 2015